WordPress Video Express: il primo corso per neofiti che ti guida passo passo alla creazione del tuo blog wordpress….


…e che funziona davvero! Si ragazzi, proprio così: è uscito il primo corso completamente in italiano per la creazione del prioprio blog wordpress. Il corso è ideato e tenuto da Max Cecco, professionista nel settore della comunicazione e del blogging business. Innanzi tutto comincio col dire che Max Cecco è “uno che ci mette la faccia”; ovvero è chiaro sin dal primo contatto (per me avvenuto cercando su internet i classici tutorial su wordpress) che Max non è un millantatore, una persona che si cela dietro una pagina internet promettendo contenuti che non possiede. Infatti il suo modo di comunicare diretto, tramite un pratico video di presentazione su youtube ce lo fa apparire da subito rassicurante e “vero”.

L’iter per l’acquisto del tutorial è piuttosto semplice. Tradizionalemente Max crea dei video tutorial che guidano l’utente passo passo anche in fase di acquisto del prodotto che rende tutta l’esperienza davvero facile e pratica.

Parliamo ora di contenuti: il video corso è davvero completo. Ci sono oltre 12 ore di filmati completamente in italiano che guidano i “novellini” o niubbies per usare il gergo della rete, dall’installazione del blog alla personalizzazione del tema grafico fino ad arrivare ad una completa personalizzazione del prioprio blog ed alla creazione intelligente dei contenuti.

Insomma, soldi davvero ben spesi; se paragonato ad altri corsi presenti in rete (non solo sullo stesso argomento), direi che WordPresso Video Espress è davvero il prodotto con il miglior rapporto qualità presso oggi sul mercato.

Il corso è suddiviso in comodi moduli in modo da poterne fruire in base alla quantità di tempo che ognuno di noi ha a disposizione. La comunicazione utilizzata è efficace ed efficiente, senza troppi termini in inglese ma con una terminologia tecnica basilare. Molti esempi e molta attenzione al dettaglio; nulla è dato per scontato.

Cosa aspettate quindi? Se anche voi volete aprire il vosrto blog wordpress, cliccate sul banner blu che trovate su questa pagina. Approderete nella pagina di Max che GRATUITAMENTE, vi darà modo di testare le sue conoscenze con dei  tutorial video sull’installazione passo passo di wordpress.

Sarei felice se lasciaste dei commenti sul questo articolo. Sono a disp0sizione per rispondere a tutte le domande che vorrete rivolgermi in qualità di utente soddisfatto.

Annunci

Cyanogenmod 7 per Samsung Galaxy S


Ho recentemente installato e testato l’ultima release della cyanogenmod 7 e vi posto qui le mie impressioni. L’installazione, partendo da android 2.3.4. comprende un downgrade a foryo 2.2.1. Questo può essere fatto installando il medesimo sistema operativo tramite odin in modo piuttosto agevole. Fatto ciò è sufficiente eseguire un wipe ed installare la cyano 7. Mi raccomando, non fate come il sottoscritto, installate prima una rom 2.2 altrimenti la cyano non vedrà mai la vostra sd esterna e vi renderà piccoli errori disseminati quà e là.
Tutta l’operazione dura 15-20 minuti e se correttamente eseguita è indolore. Il mio consiglio è sempre quello di fare un bel beckup della propria rom magari utilizzando rom manager, utilissimo anche dopo per tenere aggiornata la cyanogen. Inoltre vi consiglio vivamente di comprare Titanium beckup in modo da ripristinare le vostre app ed i dati con un solo click. In 15 min avrete la rom aggiornata e le vostre app al loro posto con tanto di dati, tutto perfetto e senza aver bisogno di scaricare nulla dal market.
A proposito di market, nella cyano non sono presenti le google apps. Si devono scaricare ed installare dopo aver installato la rom. Questa operazione la si fa tramite recovery eseguendo il flash dalla sd oppure tramite rom manager. Tutta la procedura di installazione è descritta nel forum ufficiale cyanogen (in lingua inglese) in questa pagina http://forum.cyanogenmod.com/topic/24052-cyanogenmod-7-for-the-samsung-galaxy-s-v710-rc1-26-june-2011/ .

Bene, parliamo della rom e di quello che funziona o non funziona. Partiamo dalle buone notizie: funzionano il 99% delle applicazioni fatto salvo per la radio FM che continua ad avere qualche problema. Tutto il resto, compresa  la navigazione satellitare funziona alla grande e non ho riscontrato nessun crash del sistema durante l’utilizzo delle applicazioni più disparate.

La fluidità di utilizzo è semplicemente impressionante. Venivo da una Darky 10.1, ottima rom, quindi l’accorgersi dell’incremento delle prestazioni è sicuramente un punto altamente positivo al di là del solito 1800 circa come punteggio di quadrant.

Funzionano alla perfezione HD video e foto, tutto senza crash e senza scattosità di funzionamento. La batteria si consuma piuttosto velocemente, come in quasi tutte le rom modificate. A questo proposito vi consiglio di installare un app verso la quale ero molto scettico  e cioè Juice Defender. Quasi tutte queste app sul risparmio della batteria funzionano male e non fanno altro che appesantire il sistema. Al contrario,  Juice Defender (sopratutto nella versione a pagamento) da la possibilità si settare talmente tanti parametri (o sfruttare comodi preset) che la durata della batteria aumenta minimo del 60%. Vi posso assicurare che il mio galaxy con questa app installata arriva con uso normale dello smartphone, a quasi 2gg di autonomia.

Altro consiglio che vi do è quello di utilizzare l’ultima nightly e di non usare la Release Candidate (RC) della cyanogen in quando, dopo averle testate entrambe, credo che l’ultima night sia superiore e più sviluppata. In ogni caso dovrebbe essere pronta a breve una release stabile anche se questa ultima nightly è già praticamente perfetta.

Complimenti quindi al team cyanogenmod per lo sviluppo di questa rom che, a mio parere, rimane la migliore attualmente in circolazione per il samsung galaxy s.

Nilox Swim & sound: test e video


Oggi vi parlo di un oggettino recentemente acquistato: il favoloso Nilox Swim & Sound nella sua versione da 2GB. Si tratta di un lettore mp3 della capacità, appunto, di 2GB  progettato in collaborazione con Federica Pellegrini. La sua caratteristica principale è quella di essere completamente impermeabile ed adatto all’attività sportiva, sopratutto quella acquatica. Il suo peso è di soli 21 grammi e le dimensioni sono davvero ridicole. Si aggancia all’elastico degli occhialini, si infilano le cuffie e si è pronti per godersi la propria colonna sonora mantenendo tutta la libertà di movimento che il nuoto richiede.

Nilox Swim & Sound è in commercio in due versione 2 e 4 GB rispettivamente a prezzi che vanno da 45/50 euro per la prima versione fino ai 90-100 euro per la seconda.

Lo posseggo ormai da un mese e posso assicurarvi che ciò che la campagna pubblicitaria dice è assolutamente veritiero. Il lettore è perfetto, completamente waterproof. Il materiale utilizzato nella costruzione è molto valido e ne garantisce l’utilizzo in tutte le condizioni. All’interno della confezione trovate anche un laccio da braccio e degli auricolari standar per l’attività fisica fuori dall’acqua. Le cuffie per l’uso in acqua hanno una gomma protettiva ed una forma annatomica, che gli consente di rimanere al loro posto anche in acuqa garantendo un ascolto piacevole. Chi si aspetta la qualità audio di altri sistemi MP3 rimarrà leggermente deluso. L’ascolto, complice l’elemento acquatico, non è sempre perfetto ma direi che è più che accettabile. Il tempo di ricarica (che avviene con il cavetto USB in dotazione) è veloce e garantisce circa 6 ore di ascolto. Piccola osservazione: tutte e due le cuffie in dotazione sono da “avvitare” nella sede preposta; NON TENTATE DI INSERIRE IL JACK SPINGENDO! Rischiate di rovinare la filettatura e di rendere il lettore inservibile

Il rapporto qualità prezzo è quindi eccellente e pone il Nilox Swim & Sound fra quegli articoli “must have” per tutti gli appassionati di sport e musica.

Nel video qui sotto potere rendervi conto delle dimensioni e farvi un’idea di come appare estericamente. Spero vi sia piaciuto l’articolo; se avete delle domande sono a vostra disposizione…adesso vi saluto, vado in piscina 😉

 

Il maestro di tutti: Ansel Adams


Wyoming, 1942. Vintage signed print.
Wyoming, 1942. Vintage signed print.

Title: Monolith, The Face Of Half Dome [1926]

Innanzi tutto devo io ringraziare Raffaello Di Lorenzo per avermi dato l’opportunità di conoscere meglio questo Maestro della fotografia in bianco e nero. Le sue opere sono una costante fonte di ispirazione. Presto (a settembre) andrò a visitare i lughi che gli foruno più cari all’interno del meraviglioso parco Yosemite (http://www.yosemitepark.com/). E’ inutile darvi cenni biografici (che trovate comunque qui http://it.wikipedia.org/wiki/Ansel_Adams) . Vi dirò invece come quest’uomo ha cambiato il mio modo di vedere. Nelle sue opere ho da subito notato la fierezza e la potenza della natura resa dal magnifico modo di trattare luci ed ombre su un semplice foglio di carta. Notevole è anche la profondità di campo delle sue immagini. Fondò, con altri fotografi talentuosi dell’epoca, lo storico gruppo f/64 che indicava il diaframma minimo di scatto per immagini di una profondità inaudita. Sicuramente sarebbe stato un accanito fan di Photoshop, vista la sua predilezione nella manipolazione dell’immagine.  Ispirandomi a lui ho provato anche io a capire cosa il paesaggio avrebbe potuto darmi se solo lo avessi osservato attentamente. Certo sono molto lontano dal raggiungere il suo livello, ma mi impegno costantemente per migliorarmi sempre. Invito tutti a vedere le sue opere, ne rimarrete sicuramente entusiasti, qui ce n’è solo un piccolo assaggio, ma sicuramente se l’artista vi interessa, non faticherete certo nel trovare materiale su di lui.

ice cream sandwich per samsung galaxy s


Alla faccia di samsung che ritiene il samsung galaxy s obsoleto e con un hardware non abbaastanza potente per supportare ics, i ragazzi del team cyanogen hanno presentato da pochi giorni la RC3 della loro rom ICS.
Non ho potuto fare a meno di testarla perchè, da quando si legge sulle pagine di XDA, tutto funziona perfettamente. Il san Tommaso che è in me ha fatto si che il dito si spostasse velocemente sul link per il download. Fatto un bel backup della rom installata in precedenza, parte l’installazione di ics.
Il primo avvio non è andato a buon fine. Riavvio in recovery e faccio un bel wipe. Riparto e il sistema si carica con qualche difficoltà. Lascio che tutto si assesti per circa due minuti e riavvio per l’ennesima volta, un po’ sfiduciato ed ancora più felice di aver fatto per prima cosa il backup della rom precedente (che era poi la leaked 2.3.6. della samsung con il value pack e kernell semaphore).
Contro ogni mia più rosea aspettativa il sistema riparte in pochi seconti e inizia la configurazione di ICS. Aggiungo l’account google e mi ritrovo presto a dover constatare che il sistema è FLUIDISSIMO E SENZA IMPUNTAMENTI. Allora configuro tutti i miei account (da facebook a twitter), installo tramite titanium backup le mie app e in 25 minuti mi ritrovo con il telefono perfettamente funzionante.
L’impatto con ICS è dei più facili per me che ho anche un tablet honeycomb (il primo asus transformer) ma ancora più fluido e migliorato in tante piccole cose.
Funziona bene anche la fotocamera, lo zoom, la videocamera con filmati in 720p. Tutte le mie apps sono compatibili con ics, molte mostrano anche l’anteprima del widget.
Anche la connessione al viva voce in auto (quello seat e quindi quello del gruppo VW) funziona alla grande, tel subito riconosciuto, niente disconnessioni improvvise, rapido accesso alla rubrica.
Insomma, dopo un giorno di utilizzo intenso, posso dire che questa RC3 è davvero perfetta. Nessun riavvio o impuntamento, battery life nella norma, anzi, forse un pelo superiore rispetto alle rom utilizzate fin’ora.
Direi che bisogna fare al team cyanogen un altro grosso applauso per aver prodotto, in barba al produttore coreano ed al ridicolo value pack rilasciato pochi giorni orsono, una rom ICS che nella sua versione finale sarà davvero un must have per tutti i possessori di questo device e che ne allungherà sensibilmente la vita.
Piccola considerazione personale: “Cara Samsung, ora come ora mi space quasi dover cedere il mio sgs per il prossimo arrivo del galaxy nexus; va così bene ed è così “fico” che quasi quasi….”
Scherzi a parte (ovvio che il galaxy nexus è un prodotto completamente diverso), questa rom è davvero un ottimo motivo per tenersi in tasca qualche euro insieme al buon vecchio galaxy s;)
Vi lascio con alcun screenshot

image

image

image